Monthly Archives: aprile 2015

Festa del 1° Maggio

festa del primo maggio a porto azzurro

I volontari della Pubblica Assistenza Porto Azzurro parteciperanno per l’assistenza con Ambulanza e la logistica in occasione della Festa del 1° Maggio a Barbarossa di Porto Azzurro, organizzata annualmente dalla Pro Loco di Porto Azzurro con le varie associazioni del paese.

Attività ricreative, sportive, sport acquatici, Beach soccer, giochi per bambini e gonfiabili gioco per bambini.     Esibizioni sportive con il tiro con l’arco curata dall’Associazione Arcieri del Mare 09 Elba; il trofeo di Sur Casting curato dal Team ASD Team Sampei, dove i bambini saranno coinvolti con prove di lancio e un mini corso di pesca.    Attività di preparazione atletica e pugilato curata da Ape Boxe Elba Fu Dog Vincenzo Labroca.       Lungo la spiaggia ci sarà il mercatino dell’usato e del baratto con la 3° edizione di “Svuota la Soffitta”.         Novità all’Elba la disciplina sportiva dell’Estate organizzata da Lux 2 Fly Elba con esibizioni e prove gratuite per tutti.           Si potrà ballare a tempo di musica e nel pomeriggio una lezione di Zumba con lo Staff di Giada Ridi.         Naturalmente stand gastronomici dalle ore 12 con piatti assortiti per tutti i gusti.           E la festa continua dalle 19 in poi in paese a Porto Azzurro con musica nelle vie del centro storico.        Quindi il 1° Maggio dalle ore 10,00 tutti alla spiaggia di Barbarossa a Porto Azzurro Isola d’Elba .

barbarossa festa primo maggio pubblica assistenza porto azzurroNoi siamo pronti…Vi aspettiamo!

barbarossa festa 1 maggio pubblica assistenza porto azzurro 2

Firma il tuo 5×1000 alla Pubblica Assistenza

logo 5x1000 alla pubblica assistenza porto azzurro

Anche quest’anno è stata rinnovata la legge che permette di devolvere da parte di ogni cittadino, una quota  del 5 per mille delle tasse comunque da versare, ad una associazione di volontariato regolarmente riconosciuta.

Donare la quota del 5 per mille alla nostra associazione di volontariato è importante per tutti per:

  • – Garantire il servizio ambulanza ordinario e di emergenza medica 118
  • – Continuare il servizio sociale con trasporti per anziani e disabili
  • – Proporre nuove iniziative per la terza Età e continuare il servizio Elba Telesoccorso per l’Isola d’Elba
  • – Promuovere la donazione del sangue con il nostro Gruppo Donatori sangue Anpas Porto Azzurro
  • – Incentivare e meglio organizzare il nostro settore di Protezione Civile
  • – Offrire collaborazione al Progetto di Solidarietà Internazionale Etiopia -Isola d’Elba per bambini orfani
  • – Intensificare l’attività tra la popolazione elbana ascoltandone i bisogni socio-sanitari .
  • – Acquistare nuovi mezzi sociali e ambulanze per rinnovare in sicurezza il parco macchine.

Quante volte ci siamo chiesti dove andranno

a finire i nostri soldi

che paghiamo in tasse!…

Oggi almeno per il “5 per mille”, possiamo scegliere dove destinarlo.

scegli di donare il tuo “5 per mille” nei servizi socio-sanitari della

Pubblica Assistenza Protezione Civile

Porto Azzurro

indicando sulla dichiarazione dei redditi e il CUD, 

il codice fiscale:

91001960490

scegli di donare il 5x1000 alla Pubblica Assistenza Porto Azzurro

scegli di donare il 5×1000 alla Pubblica Assistenza Porto Azzurro

 

E’ un grande aiuto che vale molto, non ti costa nulla e collabori alla  Sicurezza Sociale dell’isola d’Elba.

non devi pagare nulla!

Chiedi al tuo commercialista, firma la tua dichiarazione IRPEF e il tuo CUD

nella sezione volontariato, oppure informati

presso il nostro numero 0565 -92.02.02

 

Tutti insieme per salvare Mola: ripulita la zona umida

(da Tenews.it) pulizia mola volontari a porto azzurroTrenta sacchi neri tondi tondi, pieni di rifiuti già differenziati da ESA sul posto e pronti per essere smaltiti, oltre ad una imbarcazione che il vento e il mare avevano spinto in fondo ad uno dei tre fossoni di Mola e che è stata recuperata dai volontari, che hanno anche ripulito tutta la foce dei fossi fino al primo ponte, accumulando altri rifiuti plastici e metallici, anche questi già smaltiti.

Questo il risultato in cifre del primo Mola-Day, l’evento di volontariato e di informazione ambientale che TeleElba e Tenews hanno organizzato in collaborazione con i comuni di Capoliveri e Porto Azzurro, il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, ESA e Consorzio di Bonifica Alta Maremma, sotto l’assistenza e la supervisione degli uomini del Corpo Forestale dello Stato ed alla presenza di quattro scolaresche (tre quinte e una terza) delle scuole elementari di Porto Azzurro e di Capoliveri. Ultimi, ma non per questo meno importanti, una ventina di volontari che si sono presentati spontaneamente alle nove di mattina e che, muniti di guanti e sacchi neri forniti da ESA, hanno collaborato con gli uomini delle associazioni di volontariato del territorio, ovvero Misericordia e Pubblica Assistenza di Porto Azzurro, Pubblica Assistenza e NOVAC di Capoliveri. Al di là della cifra numerica dell’intervento, il risultato più importante sta nella condivisione di intenti fra le pubbliche amministrazioni e gli altri attori presenti alla giornata.

Intitolata a Umberto Pecorario la nuova ambulanza 118

Umberto Pecorario Raspollini

La Pubblica Assistenza Porto Azzurro in una riunione dei propri volontari ha espresso il desiderio di intitolare la nuova ambulanza medica 118 al giovane Umberto Pecorario Raspollini, deceduto a seguito di un grave incidente il località Mola a Porto Azzurro nel 2007.
Il giovane Umberto transitava il 19 Luglio 2007 con la propria moto Ducati 900, sul rettilineo di Mola verso Porto Azzurro, quando a seguito di un sorpasso per una fila di auto, ha perso il controllo della moto scontrandosi con un SUV proveniente dalla corsia opposta. La Pubblica Assistenza Porto Azzurro è intervenuta subito con un ambulanza 118 e collaborando con due medici anestetisti sul posto riscontrò subito le gravi condizioni del giovane 44enne. Arrivo sul posto anche l’Ambulanza di Capoliveri con il medico 118 che trasportò il giovane portoazzurrino, in codice rosso al Pronto Soccorso elbano, ma che putroppo non ce la fece.
I volontari desiderano cosi ricordare Umberto Pecorario, giovane molto conosciuto in paese e per la famiglia Raspollini nota allora per un panificio e pasticceria in via della chiesa e sempre stati Soci della associazione portoazzurrina fin dalla sua costituzione, trentanni fa.
“Siamo lieti – commenta Giovanni Aragona Presidente della Pubblica Assistenza Porto Azzurro- di intitolare la nuova ambulanza medica ad Umberto Pecorario, proprio per la riconoscenza verso la famiglia Raspollini sempre a noi vicina affinchè il dolore di questi anni dei genitori Armida e Mario, sia ricordato con tutto il paese e alleviare con questo nuovo mezzo di soccorso, altre sofferenze e lutti”


Nel frattempo continua la raccolta fondi per l’acquisto della nuova Ambulanza 118 ricordando che è possibile partecipare tutti versando qualsiasi cifra sul conto corrente:
– Cod. IBAN: IT11H0760113900000011404571 sul conto Bancoposta o bollettino postale intestato a Pubblica Assistenza Protezione Civile Porto Azzurro ONLUS – Piazza Eroi della Resistenza 21 -57036 Porto Azzurro.
– Cod. IBAN: IT71K0503470731000000123994 sul conto bancario Banco Popolare intestato a: Ass.Pubblica Assistenza Protezione Civile Porto Azzurro ONLUS – Piazza Eroi della Resistenza 21 -57036 Porto Azzurro LI.

Ill mezzo ha un costo di circa 80mila Euro + altre attrezzature programmate entro l’anno e l’associazione portoazzurrina non ce la fa a coprire da sola la spesa. Fa appello quindi ai cittadini elbani, alle aziende, agli Enti affinchè si possa arrivare a questo traguardo utile non solo a Porto Azzurro, ma anche a tutta l’Isola d’Elba.
Informazioni – tel. 0565-92.0202

All’Elba un corso base per Operatori Antincendio Boschivo

incendio boschivo all elbal ruolo delle Associazioni di volontariato nella lotta degli incendi boschivi è sempre stato importante per l’Isola d’Elba e si sente indispensabile soprattutto in questi anni dove ci sono difficoltà nel reperire personale e finanziamenti. Anche le associazioni dell’ ANPAS dell’Isola d’Elba si stanno organizzando promuovendo nel mese di Aprile il primo Corso base per Operatori Antincendio boschivo che permetterà di formare personale delle associazioni elbane aderenti al CVT (Coordinamento Volontari Antincendio Boschivo della Toscana).
Il Corso si svolgerà in due serate teoriche il 13 e 14 Aprile, presso la Sala Consiliare del Comune di Capoliveri (g.c.) e una lezione terioca-pratica giornaliera Domenica 19 Aprile a Lacona e sarà tenuto da Giampaolo Paoletti, Istruttore del Volontariato AIB del CVT Regionale.