Category Archives: In evidenza

5×1000 per la nuova ambulanza

5x1000 per la pubblica assistenza Porto Azzurro

Il tuo ” 5×1000 ” per aiutare ad acquistare la nuova ambulanza 118.

C’è necessità di acquistare una nuova ambulanza medica al fine di sostituirla con quella del 2002 se pur funzionante, ma non più idonea all’emergenza.

Il costo del mezzo e attrezzature supera i 100mila Euro e occorre l’aiuto di tutti.

In questo periodo di firma della dichiarazione dei redditi e della consegna del CUD lavorativo vi invitiamo a voler “scegliere” di destinare il “5×1000” alla nostra associazione inserendo il codice fiscale della Pubblica Assistenza Porto Azzurro cod.fiscale 91001960490. E’ una opportunità per tutti, senza dover “pagare” nulla, ma solo indirizzando con una semplice firma il ” 5×1000 ” delle vostre tasse, anziche generiche allo Stato, direttamente ai servizi socio-sanitari della nostra associazione.

Offrite il vostro contributo alle associazioni piu vicine del paese, dell’Isola d’Elba che sono quelle che vi aiutano sempre e subito.
Informazioni presso la Pubblica Assistenza Porto Azzurro 0565-920202 oppure presso Infopoint di Elbashop (0565957992) dove personalmente vi darò tutte le informazioni. Giovanni Aragona.

Progetto Isola d’Elba Sicura

Isola d Elba Sicura della Pubblica Assistenza Porto Azzurro

Parte il Progetto di volontariato e Vacanze “Isola d’Elba Sicura” .

La Pubblica Assistenza Porto Azzurro ha ideato il progetto Isola d’Elba Sicura attivo tutto l’anno, ed in particolar modo dal mese di Aprile a Ottobre.

Il progetto “Isola d’Elba Sicura” che si affianca all’attività 118 di Elba Soccorso, prevede l’ospitalità di volontari soccorritori ANPAS delle varie associazioni Toscane e non, in cambio del turno di servizio di volontariato. In questo modo i volontari ospitati hanno la possibilità di abbinare un periodo di vacanza all’Isola d’Elba, offrendo aiuto ai nostri volontari, che nel periodo estivo sono impegnati nel lavoro stagionale.

L’Associazione Volontari Pubblica Assistenza Protezione Civile Porto Azzurro si e’ costituita all’Isola d’Elba, nel 1985, prima come Squadra di Protezione Civile (Antincendio Boschivo) e dal 1989 e’ diventata una Pubblica Assistenza aderente all’ Anpas, (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze).

Porto Azzurro e’ un paese di circa 3800 abitanti all’ Isola d’Elba. Il personale della Pubblica Assistenza e’ composto esclusivamente da volontari di tutte le età, ma particolarmente giovani. Il parco macchine e’ composto da 2 Ambulanze Ducato tipo A da rianimazione,  un pulmino sociale Fiat Doblo’, una Dacia Duster e una Fiat Punto per i servizi sociali e trasporto persone.

Dal 2018 è possibile fare volontariato per tutto l’anno, grazie alla acquisizione da parte della Pubblica Assistenza Porto Azzurro di un appartamento piccolo ma completo di tutto; ingresso esterno, parcheggio vicino, sala soggiorno, cucina, bagno con doccia, lavatrice, camera matrimoniale o con 2 letti divisi e TV.

E’ un Servizio importante per Porto Azzurro e l’Isola d’Elba.

I Soccorritori di livello avanzato provenienti dalle varie associazioni del sanitario della Toscana e oltre aderenti all’ANPAS ( Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze) saranno impiegati nell’emergenza 118 con medico a bordo,  con qualifica BLSD, oltre ai trasporti ordinari con ambulanza e mezzi attrezzati.

E’ possibile vedere il regolamento e tutta la descrizione del Progetto a questo Link: http://www.portoazzurrosoccorso.it/pagine-utili/progetto-isola-delba-sicura/  

Informazioni allo 0565920202  alla nostra email.

 

Nuova Ambulanza 118

nuova Ambulanza 118 della Pubblica Assistenza Porto Azzurro

Aiutateci per acquistare la nuova Ambulanza 118

Ciao a tutti,
vi comunico che la Pubblica Assistenza Porto Azzurro ha necessità di acquistare quanto prima una nuova Ambulanza 118 al fine di sostituirla con quella del 2002 che oramai se pur mantenuta bene e funzionante, non è più idonea per le emergenze. Il preventivo per l’acquisto di una ambulanza è di circa 100 mila Euro, e dobbiamo “pensarci” noi, come associazione. Lo porto a conoscenza dei portoazzurrini,ma anche degli elbani in quanto il servizio oramai si sviluppa in tutta l’Elba e anche fuori in Continente. Dovete sapere che le nostre ambulanze non vengono “regalate” o “offerte” dallo Stato o Regione o Comuni…. Non solo dobbiamo fare giorno e notte il nostro servizio da volontari, ma dobbiamo “pensare” anche, come mettere da parte i soldi per l’acquisto dei mezzi, dell’abbigliamento, delle calzature, tutto a norma di Legge. Lo Stato ci permette, almeno… per ora di non pagare l’IVA 20%, quindi da 100mila euro andremo verso gli 80mila di Euro per acquisto…. Oltre al mezzo, c’è anche la trasformazione in ambulanza e gli strumenti accessori e medici (costosi) che devono per Legge essere presenti dentro il vano sanitario.

La Pubblica Assistenza Porto Azzurro apre una sottoscrizione finanziaria a tale scopo con contributi che possono versati anche online sul Cod. IBAN: IT71K0503470731000000123994 conto bancario Banco Popolare intestato a: Ass.Pubblica Assistenza Protezione Civile Porto Azzurro ONLUS – Piazza Eroi della Resistenza 21 -57036 Porto Azzurro LI. (deducibili dai redditi).  Link

Inoltre in questo periodo di firma della dichiarazione dei redditi e della consegna del CUD lavorativo vi invito a voler “scegliere” di destinare il “5×1000” alla nostra associazione inserendo il codice fiscale della Pubblica Assistenza Porto Azzurro cod.fiscale 91001960490. E’ una opportunità per tutti, senza dover “pagare” nulla, ma solo indirizzando con una semplice firma il “5×1000” delle vostre tasse, anziche generiche allo Stato, direttamente ai servizi socio-sanitari della nostra associazione.

Offrite il vostro contributo alle associazioni piu vicine del paese, dell’Isola d’Elba che sono quelle che vi aiutano sempre e subito.
Informazioni presso la Pubblica Assistenza Porto Azzurro 0565-920202 oppure presso Infopoint di Elbashop (0565957992) dove personalmente vi darò tutte le informazioni. Grazie
Giovanni Aragona
Pubblica Assistenza Porto Azzurro

Festa dei Donatori Sangue Anpas

donatori sangue anpas isola d'Elba Porto Azzurro

Premiati a Firenze i Donatori Sangue ANPAS dell’Isola d’Elba.

Si è svolto Sabato scorso il “Dai Sangue Day” la Festa Regionale dei donatori Sangue delle Pubbliche Assistenze della Toscana. Arrivata alla 24° edizione, la Festa che annualmente si svolge presso una Pubblica Assistenza della Toscana, si è svolta quest’anno nella sede dell ANPAS ( Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze) di Firenze in Via Pio Fedi 48.
Alla manifestazione hanno partecipato numerose e importanti Autorità regionali; dalla Dr.ssa Simona Carli, Direttore del Centro Regionale Sangue, che ha sottolineato l’importanza dei donatori Sangue che permettono la sufficenza della disponibilità del plasma anche in certi periodi di emergenza.
Anche le Pubbliche Assistenze hanno dato il loro contributo con i loro 28mila volontari, in 160 Associazioni Toscane e con 247 sezioni. Le tre Federazioni dei donatori del Sangue ANPAS, AVIS e FRATRES con i loro 160mila donatori, hanno permesso di raccogliere 217mila donazioni di plasma e 47mila di plasmaferisi.
Ringraziamenti ai donatori da parte di Stefania Saccardi, assessore al diritto alla salute della Regione Toscana, che ha sottolineato l’importanza delle varie associazioni di cui la Regione Toscana è “gelosa” per quanto, esse propongono in impegno e risultati in vari settori.
Anche Patrizio Ugolini Responsabile della Commissione Promozione al Dono del Sangue di ANPAS Toscana …«Vogliamo far sì che ogni volontario, nella sua formazione in Anpas, si possa acculturare anche sulla donazione del sangue, sui modi, le necessità e l’importanza che ha per la comunità . In un’organizzazione come Anpas Toscana, con migliaia di volontari impegnati tutti i giorni tra trasporti sociali, sanitari, protezione civile, prevenzione sanitaria e protezione civile nelle scuole, possono dare un segnale forte di cultura della donazione del sangue e penso sia un arricchimento per tutti»…
Anche il nuovo Presidente di ANPAS Toscana Dimitri Bettini ha sottolineato l’impegno dei volontari delle Pubbliche Assistenze non solo per i servizi quotidiani di trasporto Sociale, emergenza 118, attività anziani ecc. anche per la donazione del sangue importante per la Società a completamento della cultura personale di ogni persona. Sollecita le Autorità preposte ad ogni tipo di collaborazione per migliorare i rapporti con le associazioni dei Donatori Sangue della Toscana e trovare comuni accordi e soprattutto soluzioni per migliorare e accentuare la donazione del Plasma e derivati del Sangue.
Al “Dai Sangue Day” di ANPAS Toscana hanno partecipato oltre 150 donatori di Sangue in rappresentanza di tutti i donatori delle associazioni della Regione. Per l’Isola d’Elba erano presenti accompagnati dal Presidente Giovanni Aragona e membro della Commissione Regionale ANPAS per la Donazione del Sangue, quattro volontari del Gruppo Donatori Sangue ANPAS di Porto Azzurro: Maura Rocco e Antonella Ferrari responsabili per donazione e organizzazione, Alessandra Cinganelli per i donatori Midollo Osseo e Brunilda Selita in rappresentanze dei Donatori Sangue ANPAS nel Servizio Civile Nazionale.
Appuntamento al prossimo anno.

Ritardo nel soccorso 118 ? Risponde Giovanni Aragona

risposta della Pubblica Assistenza Porto Azzurro

Malore, soccorso dal 118 dopo 40 Minuti…

La risposta di Giovanni Aragona Presidente della Pubblica Assistenza Porto Azzurro per rispetto dell’operato dei volontari e dell’Associazione.

 
“…In riferimento al fatto accaduto Venerdi 16 Marzo scorso a Portoferraio per un intervento in occasione di un malore di un passeggero arrivato con l’aliscafo da Cavo a Portoferraio, in difesa della associazione che rappresento e per rispetto dell’equipaggio sanitario mi preme sottolineare…”
– E’ da quando è entrato in attività il 118 all’Elba che durante la stagione invernale 15 Settembre – 15 Giugno è presente solo 1 Ambulanza con il medico 118 in tutta l’Isola, in quanto la Legge prevede 1 medico ogni 250mila abitanti. E’ sottinteso che, se il medico è occupato in altra zona dell’Isola (come è successo in quel momento) non può essere da altre parti.
– La Centrale Operativa 118 di Livorno-Pisa in caso di emergenza, invia l’ambulanza più vicina e disponibile alla zona di chiamata. Dobbiamo abituarci in tutta l’Isola di veder arrivare ambulanze da altri paesi in sostituzione di quelle del posto, non disponibili al momento.
– Le nostre ambulanze sono collegate via satellite con il 118 con relativa cartografia dove vengono registrati i vari tempi dalla chiamata all’arrivo sul posto ecc. fino alla fine missione.
– La nostra Ambulanza della Pubblica Assistenza Porto Azzurro è stata attivata dalla Centrale alle 09,14. Il mezzo e relativo equipaggio è partito dalla sede alle 09,16 ( solo due minuti; il tempo di salire, registrare e informare l’equipaggio). Siamo arrivati al porto di Portoferraio, davanti all’Aliscafo alle 09,32 cioè appena 16 minuti dopo. Posso capire che i minuti di attesa per chi aspetta una ambulanza sono “più lunghi”, ma dovete rispettare tutti noi, che ser pur con la sirena accesa dobbiamo fare 15 Km. a zig zag, tra camion, autotreni, e tante curve, automobilisti che non sentono il segnale di allarme e non vedono l’avvicinarsi dell’ambulanza o peggio ancora attaccati al telefonino. Oltre alla situazione delle strade, diciamo “asfaltate”, con relative buche e scostamenti che rendono pericoloso il transito a quella velocità. Riconosciamo che ogni volta che si parte con l’ambulanza in codice giallo o rosso, si rischia molto, per noi e per gli altri, e per questo mi permetto di difendere il nostro operato e quello di tutti gli equipaggi delle ambulanze elbane.
Malgrado tutto l’equipaggio è arrivato in tempo utile previsto per Legge (meno dei 20 Minuti) e infatti tutto è andato per il meglio.

Senza polemica per nessuno, perchè per aiutare e migliorare, le polemiche (disinformate) non servono!

Giovanni Aragona Presidente Pubblica Assistenza Porto Azzurro