Incidente in mare

09/07/2002 – Ancora un intervento combinato fra Capitaneria di Porto e Pubblica Assistenza Porto Azzurro per salvare una signora milanese coinvolta in una grave caduta, dovuta a malore, su una imbarcazione che ogni giorno effettua gite intorno alle coste elbane per far scoprire le bellezze del fondo marino.

Erano circa le 18 di Domenica scorsa e la motobarca era nei pressi della costa capoliverese , quando la signora E.L. di 44 anni abitante a Milano, probabilmente a causa di un malore improvviso, perdeva i sensi e cadeva sul pavimento della barca. Pareva una semplice caduta, ma la signora stentava a riprendersi, rimanendo priva di coscienza e facendo sospettare una crisi epilettica.               La Capitaneria di Porto, avvertita dell’accaduto,  ha inviato sul posto il gommone della delegazione di spiaggia di Porto Azzurro per valutare l’opportunità di un trasbordo, che avrebbe permesso il ricovero immediato.

Nel frattempo il 118 di Livorno, ha chiamato all’intervento una ambulanza della Pubblica Assistenza Porto Azzurro attrezzata per la rianimazione con a bordo il medico Dr. Michele Irolla, un infermiere professionale volontario e tre soccorritori, che attendevano l’imbarcazione al molo principale.

Sul posto intervenivano anche agenti del nucleo navale della               Polizia Penitenziaria e una ulteriore squadra di soccorritori della pubblica Assistenza, poichè,  nonostante le cure immediate praticate a bordo, il permanente stato di gravità della donna rendeva difficile il trasferimento della stessa sulla terraferma.

La signora, che presentava ancora segni di               incoscienza e stato confusionale è stata accompagnata quindi al Pronto Soccorso elbano con l’ambulanza della Pubblica Assistenza Porto Azzurro.