Category Archives: Servizio AIB

Ricordiamo il 6 Agosto 1985

Sant Ilario ricordo della pubblica Assistenza Porto Azzurro del 6 Agosto 1985

La Pubblica Assistenza Porto Azzurro nel festeggiare quest’anno il 30nnale di costituzione, vuole ricordare il tragico evento del 6 Agosto 1985 dove a causa di un incendio boschivo a Sant’Ilario, persero la vita dei giovani turisti all’Elba. Fu questo tragico episodio che poi nel mese di Novembre invitò a costituire la Pubblica Assistenza Protezione Civile Porto Azzurro.

Targa ricordo incendio Sant Ilario Isola d 'ElbaUna giornata di sole ma anche di tanto vento nel versante Occidentale dell’Isola d’Elba. Cinque giovani con il motorino viaggiavano sulla strada collinare che da Marina di Campo portava alla piccola frazione di Sant’Ilario, nel Comune di campo nell’Elba. Un piccolo principio di incendio, che a causa del forte vento di libeccio in pochi minuti creò fiamme alte e lingue di fuoco che hanno invaso la piccola strada di campagna. I ragazzi sono stati investiti dalle fiamme  e trasformati in torce umane. I soccorsi sono arrivati subito ma le ferite e le ustioni erano gravi e persero la vita. Fu proprio questo che portò nel mese di Novembre ad organizzare la “Squadra Volontari Protezione Civile Porto Azzurro”, oggi Pubblica Assistenza Porto Azzurro. Noi ricordiamo ogni anno questo tragico episodio affinchè sia da monito a tutti, di non abbassare la guardia contro gli incendi boschivi e insieme valorizzare il nostro Patrimonio naturale dell’Isola d’Elba.

Questo è il link di un articolo stampa de La Repubblica.it del tragico episodio.

All’Elba un corso base per Operatori Antincendio Boschivo

incendio boschivo all elbal ruolo delle Associazioni di volontariato nella lotta degli incendi boschivi è sempre stato importante per l’Isola d’Elba e si sente indispensabile soprattutto in questi anni dove ci sono difficoltà nel reperire personale e finanziamenti. Anche le associazioni dell’ ANPAS dell’Isola d’Elba si stanno organizzando promuovendo nel mese di Aprile il primo Corso base per Operatori Antincendio boschivo che permetterà di formare personale delle associazioni elbane aderenti al CVT (Coordinamento Volontari Antincendio Boschivo della Toscana).
Il Corso si svolgerà in due serate teoriche il 13 e 14 Aprile, presso la Sala Consiliare del Comune di Capoliveri (g.c.) e una lezione terioca-pratica giornaliera Domenica 19 Aprile a Lacona e sarà tenuto da Giampaolo Paoletti, Istruttore del Volontariato AIB del CVT Regionale.

Incendio in una baracca al Botro

Come già anticipato dal tg di Tele Tirreno Elba, un incendio è scoppiato martedì 13 settembre verso le 13,30 nel Comune di Porto Azzurro e precisamente in località Botro e poteva avere conseguenze maggiori se non fosse prontamente intervenuta la Squadra della Protezione Civile della Pubblica Assistenza di Porto Azzurro.
L’allarme è stato dato alla sede della Pubblica Assistenza da uno stesso volontario abitante nella zona alta del paese in località del Monte, che ha provveduto a mettersi in contatto con la Centrale operativa Regionale AIB e coordinare l’intervento sul posto.
Subito è partita una squadra della Pubblica Assistenza Porto Azzurro con il mezzo antincendio Land Rover 110 e proprio grazie alla sua piccola mole e la capacità di movimento è stato possibile raggiungere la zona in quanto priva di strade principali. Gli stessi proprietari del terreno, due anziani, si sono accorti dell’incendio solo al momento dell’arrivo dei volontari portoazzurrini che, visto la presenza dell’abitazione e di due baracche per annessi agricoli si sono preoccupati di avvisare subito i Vigili del Fuoco e richiedere l’intervento del Corpo Forestale.
Purtroppo l’impegno di queste Forze dell’Ordine in un altro intervento nel versante Occidentale, ha responsabilizzato i soli volontari della Pubblica Assistenza che invitavano anche la Misericordia di Porto Azzurro a voler intervenire insieme, mentre arrivava sul posto anche un mezzo antincendio della Comunità Montana.
Nel frattempo  le fiamme si allargavano al sottobosco e al canneto della Valle del Botro e avevano circondato le due baracche, purtroppo una di questa è stata completamente distrutta dalle fiamme, distruggendo gli attrezzi agricoli interni e un motocoltivatore di valore.
Il mezzo TSK della Pubblica Assistenza Porto Azzurro è riuscito ad avvicinarsi il più possibile alla seconda baracca e ad un piccolo allevamento di conigli della famiglia di anziani, che purtroppo, malgrado l’impegno dei volontari, diversi animali sono morti bruciati nelle gabbie.
E’ stata proprio la volontaria Nicol Realini Uggeri, che in tempo breve è riuscita a mettere in salvo una decina di animali, ma per questo è stata attaccata da uno sciame di api presente nella zona ricevendo tre punture, fortunatamente non gravi e medicate dal servizio medico della Pubblica Assistenza portoazzurrina.
L’allarme incendio è terminato verso le 16 e fino alle ore 20, i volontari della Protezione Civile della Pubblica Assistenza e della Misericordia Porto Azzurro hanno effettuato la bonifica e il controllo di tutta la zona, oltre ai rilievi di Legge, effettuati dal Corpo Forestale dello Stato.

Pattugliamento antincendio

DA LUNEDI INIZIA IL PATTUGLIAMENTO MOBILE CHE COINVOLGERÀ “ANPAS ELBA 72”, (QUESTA È LA SIGLA RADIO DEL NUCLEO MOBILE PORTOAZZURINO) NELLA ZONA RISERVATA ALLA PUBBLICA ASSISTENZA PORTO AZZURRO, CHE PER IL SUO TERRITORIO DI COMPETENZA SARÀ IMPORTANTE ANCHE PER UN CONTROLLO NON SOLO DI PORTO AZZURRO MA ANCHE DEGLI ALTRI COMUNI LIMITROFI CON GLI ESTREMI DALLA LOCALITÀ ACQUABONA PER PORTOFERRAIO E A SAN FELO PER RIO MARINA E RIO NELL’ELBA. 31/07/2005

Con il mese di Agosto e con l’inizio del servizio di pattugliamento mobile nel settore antincendio boschivo inserito nel Piano Provinciale Antincendio, la Pubblica Assistenza Porto Azzurro è pronta per affrontare l’esodo di Agosto sia riguardo la Protezione Civile che in quello sanitario 118.
L’inaugurazione alcuni giorni fa della nuova Centrale operativa di Porto Azzurro con la quale viene stabilito un contatto permanente con le varie Forze dell’Ordine nei vari settori è una struttura importante per il maggior coordinamento dell’intervento dei volontari portoazzurrini per le emergenze all’Isola d’Elba.
Autorizzata ufficialmente con la consegna di un nuovo apparato radio sulla frequenza regionale da parte della Regione Toscana, la Pubblica Assistenza Porto Azzurro riapre la sua organizzazione al servizio antincendio di repressione degli incendi boschivi realizzato da una squadra di 15 volontari completamente attrezzati a norma delle vigenti leggi antinfortunistiche e con un fuoristrada omologato per il pronto intervento, Defender 110 con TSK da 600 litri, completando in questo modo il suo settore di Protezione Civile.
La pattuglia mobile della Pubblica Assistenza Porto Azzurro, sarà collegata continuamente via radio alla Centrale Operativa di “Porto Azzurro Soccorso”, dotata oltre che della attrezzatura per il pronto intervento AIB, anche di binocoli e apparecchio foto-video digitale e con attrezzatura base di primo soccorso.
Offrirà una immediata assistenza per ogni emergenza che possa accadere durante il suo “pattugliamento” e allerterà le Forze dell’Ordine offrendo immediate notizie utili per un miglior intervento di soccorso o assistenza.
Soddisfazione per Giovanni Aragona, Presidente della associazione porto azzurrina che vede ritornare dopo anni di sospensione, il settore antincendio boschivo, un settore con cui la Pubblica Assistenza è stata fondata 20 anni fa e diventata “famosa” negli anni 80/90, ricevendo “encomi” da parte del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale e delle Autorità comprensoriali. L’esperienza acquisita in passato offrirà sicura esperienza per i nuovi volontari della Protezione Civile della Pubblica Assistenza Porto Azzurro.
Si ricorda inoltre che per la segnalazione di un principio di incendi bisogna fare il numero verde della Centrale Operativa Provinciale al numero telefonico 800891515, oppure rivolgersi al Corpo Forestale al numero 1515 ai Vigili del Fuoco 115 o alle varie associazioni di volontariato dislocate sull’Isola, tra cui la Pubblica Assistenza Protezione Civile Porto Azzurro al n° 0565/92.02.02 funzionante 24 ore su 24 tutti i giorni.

Incendio a Porto Azzurro

16/02/2005 – Erano circa le 9,45 di martedì 15 febbraio quando nella parte alta di Porto Azzurro, in località Monte, un denso fumo ha messo in guardia gli abitanti della zona, allarmati anche dal fatto che che le fiamme erano sospinte dal vento forte e divampate vicino alla Pineta.
L’incendio infatti tendeva ad estendersi, soprattutto nel sottobosco fra il manto di aghi di pino, alimentato dalle raffiche di vento.
L’allarme è stato dato dal responsabile della Squadra Antincendio Boschivo della Pubblica Assistenza Porto Azzurro, Nerio Realini Uggeri che avvisava il Corpo Forestale di Portoferraio e faceva partire una squadra antincendio della Pubblica Assistenza Porto Azzurro ( Gianluca Tessieri, Nicol Realini Uggeri e Fabrizio Silvani).
I quattro volontari AIB si sono prodigati subito per rallentare il cammino del fuoco in attesa dell’arrivo della Corpo Forestale, dei Vigili del Fuoco e della Comunità Montana che dopo due ore hanno conluso l’opera di spegnimento e la bonifica del terreno.