Tag Archives: anniversario

Festa a Porto Azzurro

Ambulanza pubblica assistenza porto azzurro PA8 isola d elba

Domenica 7 Giugno grande festa a Porto Azzurro per il 30° Anniversario della pubblica Assistenza Porto Azzurro e inaugurazione nuova ambulanza

PORTO AZZURRO — Domenica prossima Porto Azzurro è in festa per celebrare il 30° anniversario della Fondazione della Pubblica Assistenza Protezione Civile Porto Azzurro (1985-2015) e in tale occasione verrà inaugurata una nuova ambulanza medica 118.

Sono passati già 30 anni da quando Giovanni Aragona tuttora Presidente, costituì insieme a 40 giovani locali, la “Squadra Volontari Protezione Civile Porto Azzurro”. Una intensa attività di prevenzione e lotta contro gli incendi boschivi degli anni 80/90, numerosi e gravi, quasi giornalieri che coinvolsero l’associazione organizzata allora con pochi mezzi. 

Sull’attività sociale positiva della “Squadra portoazzurrina” si pronunciò anche la Protezione Civile Nazionale che inviò un Encomio per l’intensa attività e impegno dimostrato all’Isola d’Elba. Nel 1988, dopo la rivolta “Tuti” nella Casa di Reclusione di Porto Azzurro, che gestiva con gli agenti di custodia il servizio ambulanza a Porto Azzurro, fu proprio l’associazione ha prendersi l’impegno di organizzare un servizio di trasporto ambulanza sia in emergenza che ordinario in base alla legge e Convenzionato con il servizio Sanitario Nazionale.

Diventando Pubblica Assistenza Porto Azzurro, aderente all’ANPAS, in questi 27 anni ha svolto oltre 20mila trasporti sanitari e sociali in tutta l’Elba. Associazione sempre aggiornata in base alle nuove normative che regolano Protezione Civile e servizio Sanitario 118, effettua oggi servizio di emergenza con tre ambulanze, ordinario e sociale con pulmini e auto, impegnandosi 12/24 ore per Porto Azzurro e l’Isola d’Elba.

“E’ una attività continua, responsabile che cerchiamo, malgrado i tempi difficili di continuare nel migliore dei modi – commenta Giovanni Aragona, soddisfatto per questa inaugurazione del mezzo di soccorso – che ci permette di rinnovare il nostro impegno di assistenza per Porto Azzurro”.

Il Programma di Domenica 7 Giugno prevede il raduno in Piazza Matteotti dei cittadini, associazioni Autorità alle ore 10, e poi dopo la Santa Messa presso la Chiesa San Giacomo celebrata dal parroco Don Jarek seguirà la presentazione della nuova Ambulanza, intitolata in ricordo al giovane portoazzurrino Umberto Pecorario Raspollini deceduto in un grave incidente stradale nel 2007.

Dopo la sfilata dei mezzi di soccorso la festa continua alla spiaggia di Barbarossa con la consegna degli attestati e un Buffet riservato agli invitati e Autorità. Nel pomeriggio sempre sulla stessa spiaggia nello specchio di mare del Golfo, si svolgerà una esibizione della Scuola ” Lux 2 Fly – Jetlev Flyer Italy – Isola d’Elba” dove si potrà provare anche a cimentarsi nel volo sull’acqua, novità assoluta di questa Estate.

20 anni della Pubblica Assistenza

I festeggiamenti per i venti anni della Pubblica Assistenza di Porto Azzurro


Ambulanza PA8 Pubblica Assistenza Porto AzzurroDue giorni di festa quelli di Sabato e Domenica per la Pubblica Assistenza Porto Azzurro e il paese che si è rivestito di arancione con volontari provenienti da diverse parti dell’Elba e dal Continente per dare il loro augurio alla locale associazione portoazzurrina.
Uno stand con una pesca di beneficenza con lo scopo di dotare un nuovo defibrillatore l’ambulanza medica 118 e la distribuzione di materiale informativo sulla associazione, un pomeriggio divertente quello del sabato con numerosi giochi per bambini coordinato dal Gruppo ricreativo di Maura e Daniela Rocco e uno spettacolo serale eccezionale con l’esibizione di danza del Gruppo “Amici del Ballo” e del gruppo musicale “ Corte dei Miracoli ”. Una serata di musica per tutti i gusti che ha accolto nella Piazza Matteotti di Porto Azzurro centinaia di persone e turisti, sfidando il vento che comunque non ha fermato la voglia di festeggiare insieme ai volontari della Pubblica Assistenza.
La Cerimonia del ventennale si è svolta Domenica mattina nella sala consiliare del Comune di Porto Azzurro affollata di volontari in rappresentanza delle varie associazioni.
logo donatori sangue anpas isola d elbaIl Presidente Giovanni Aragona ha descritto nel suo intervento le varie tappe della associazione dal 1985, quando l’attività della “Squadra Volontari Protezione Civile” era del solo antincendio boschivo, ad oggi come “ Pubblica Assistenza Porto Azzurro” quale associazione di volontariato importante e qualificata che ha saputo cogliere e programmare per Porto Azzurro e per l’Elba numerose iniziative umanitarie e qualificarsi oltre che nel settore AIB (antincendio boschivo) anche a quello sanitario per l’emergenza 118, a quello della donazione del sangue e del midollo osseo, ai servizi sociali importanti come quello del servizio comprensoriale “Elba Telesoccorso” per gli anziani e le persone sole, conosciuto e funzionante in tutta l’Isola.
Giovanni Aragona ha voluto sottolineare l’importanza della Pubblica Assistenza, che vuole essere non solo un associazione per… il servizio ambulanza, ma occasione dei giovani quale punto di aggregazione culturale per indirizzare loro verso una società futura più solidale verso il prossimo allontanandoli da vie…meno sicure. Un invito quindi agli adulti, ai genitori per indirizzare verso l’attività della associazione i giovani e agli amministratori di creare nuovi spazi per il settore giovanile.
Riconoscimento da parte di Luca Simoni a nome del Sindaco del Comune di Porto Azzurro che ha voluto ricordare l’impegno positivo prestato in questi anni dalla Pubblica Assistenza Porto Azzurro per i servizi spesso richiesti dalle varie amministrazioni comunali che si sono succedute.
Anche il Dr. Attilio Farnesi rappresentante dell’ANPAS, Associazione nazionale pubbliche Assistenze di Firenze, ha riconosciuto il ruolo importante della Pubblica Assistenza Porto Azzurro nel contesto elbano e nelle numerose iniziative svolte che ne fanno una associazione completa nei vari settori di intervento in emergenza e di solidarietà. Auguri anche da Paolo Magagnini in qualità di Coordinatore elbano delle associazioni Anpas il quale ha illustrato il ruolo importante delle Pubbliche assistenze all’Elba, di cui la Pubblica Assistenza Porto Azzurro ne è stata sempre una delle protagoniste.
defender 110 AIB Pubblica Assistenza Porto AzzurroEmozionante dopo la premiazione dei volontari della associazione e dei donatori sangue Anpas, la presenza come madrina della manifestazione della Signora Aurora Tataru arrivata appositamente dalla Romania. La signora Tataru è la madre di una ragazza ventenne di nome “ Dana” la cui storia è stata scritta in un libro che ha motivato il gemellaggio nel Settembre scorso, fra la Pubblica Assistenza di Porto Azzurro e quella di Genova Borzoli presente a Porto Azzurro con una rappresentanza dei suoi volontari. Un lungo applauso ha voluto ringraziare la presenza della signora Aurora e voluto ricordare la figlia “Dana” a cui è stato intitolato il nuovo mezzo fuoristrada di Protezione Civile della Pubblica Assistenza Porto Azzurro.

Festa della Pubblica Assistenza 2000

…nuove Leggi regionali impongono maggiore formazione del personale sulle ambulanze e per questo viene realizzato proprio a cura della nostra Pubblica Assistenza il “Centro Formazione Volontari Isola d’Elba,” con lo scopo di formare nuovi soccorritori e adeguare tutte le pubbliche Assistenze dell’Isola alle nuove normative regionali. Oggi sono oltre 250 i nuovi soccorritori diplomati che fanno servizio sulle ambulanze dell’Isola, grazie al nostro impegno organizzativo.

Approfittando della organizzazione capillare delle Pubbliche Assistenze, viene costituito prima il nostro Gruppo Donatori Sangue Protezione Civile Porto Azzurro nel 1992 e da quest’anno diventa “Associazione donatori sangue Anpas Isola d’Elba” con sede operativa elbana, la nostra Pubblica Assistenza e a cui partecipano attualmente le Pubbliche Assistenze di Cavo, Rio Marina, Capoliveri e Campo nell’Elba. Sono oltre 350 le donazioni effettuate presso il Centro Trasfusionale di Portoferraio, ma anche a Livorno e una perfino in Messico.

Da citare anche la sezione Midollo Osseo che ha permesso la prima donazione di Midollo Osseo dell’Isola d’Elba da parte di una nostra volontaria, effettuata nel 1997 all’Ospedale di Careggi di Firenze e destinata ad una bambina di 8 anni.

Il servizio ambulanza curato giornalmente con sacrificio personale di tanti volontari conta oggi oltre 7000 interventi effettuati divisi fra trasporti ordinari, di emergenza, dialisi, trasferimenti fuori dall’Elba, terapie e trasporto sociale.

Dal 1998 durante la stagione estiva viene effettuato il servizio di emergenza 118 con medico a bordo, con un ulteriore impegno e difficoltà per tutti noi, ma consapevoli dell’importanza che questo servizio si propone per tutto il versante Orientale dell’Isola.

Proprio per arginare e migliorare la presenza e professionalità che questo servizio comporta, è stato realizzato dal 1996 il “Progetto Estate Sicura” aperto alle Pubbliche Assistenze italiane che inviano i loro soccorritori abbinando attività sanitaria e giustamente, anche un po’ di vacanza nella nostra Elba.

E’ proprio alla organizzazione di questo Progetto che dobbiamo la copertura di tutti i turni estivi che potevano rimanere scoperti a causa della diminuzione dei nostri volontari, impegnati nel lavoro stagionale estivo.

Ma l’aspetto sociale e culturale della Pubblica Assistenza Porto Azzurro non si ferma al trasporto con ambulanza; offre dal Febbraio scorso una importante realtà per tutti gli anziani e le persone sole; “Elba Telesoccorso”, un progetto unico all’Isola d’Elba a cui attualmente aderiscono i Comuni di Porto Azzurro e Rio nell’Elba e molte richieste personali fanno pensare al coinvolgimento fra breve di tutto il comprensorio elbano .

Un impegno anche questo notevole, perché si tratta di offrire un servizio di ascolto telefonico e di intervento, 24 ore su 24, a persone anziane che potrebbero trovarsi in difficoltà in ogni momento.

Il Progetto permette di dare loro un contatto amichevole e di conforto, che sentiamo importante per questi anziani, costretti per vari motivi familiari o di salute, a rimanere soli nelle proprie abitazioni.

Ma la pubblica assistenza Porto Azzurro non può programmare iniziative future, impegnative come abbiamo visto, se, non pensiamo di creare una base volontaria giovane che possa essere formata giorno dopo giorno insieme a tutti noi.

Per questo nasce proprio quest’anno la volontà di aprire al mondo giovanile con un settore tutto nostro chiamato ” Centro Giovani Porto Azzurro”.

E’ proprio a questa nostra sezione giovanile che si offre uno spazio concreto dove i giovani possano incontrarsi, discutere, organizzare iniziative non solo ricreative (come feste, giochi, gite) ma anche culturali ed educative, dove i protagonisti siano soprattutto loro stessi, con le loro idee, i loro desideri e le loro responsabilità che matureranno giorno per giorno nel futuro.

E’ proprio con questi giovani che la Pubblica Assistenza Porto Azzurro, affronterà i programmi futuri, offrendo loro piena fiducia per quella Società che sarà domani sotto la loro responsabilità.

E i risultati iniziano a farsi vedere: oltre ad un vasto elenco di iniziative che il Centro Giovani ha realizzato quest’anno, che avrete modo di conoscere nel prossimo notiziario associativo, dobbiamo far notare il coinvolgimento a questa realtà dei genitori sempre più attivi nei nostri programmi.

C’è la possibilità che dal prossimo anno si possa ricostituire la Squadra Antincendio, se ci saranno concrete risposte di collaborazione da parte degli Enti preposti, oltre per avere un mezzo mobile attrezzato.

Possiamo confermare, che proprio fra giorni, grazie al “Centro Giovani Pubblica Assistenza” e la collaborazione del Comune, Porto Azzurro sarà il primo paese dell’Elba ad avere un “Point informatico” collegato con ” l’ Informagiovani ” di Portoferraio e con la rete telematica con lo scopo di dare a tutti i giovani, qualsiasi informazione di carattere scolastico, lavorativo o di studio.

Abbiamo la possibilità di fare dei corsi base di computer per avvicinare i giovani e gli adulti all’informatica, visto che oggi non se ne può fare più a meno.

Tutta la nostra attività viene descritta e commentata in Rete, attraverso il nostro Sito Internet.

E con Internet nella nostra sede abbiamo aperto le finestre alla cultura e all’informazione a cui tutti e in particolare i nostri giovani si devono avvicinare con serietà, con coscienza e fiducia.

Come vedete le iniziative che ci proponiamo sono tante e altre sono nel cassetto.

Dopotutto se la Pubblica Assistenza festeggia oggi 15 anni, con i suoi 280 Soci, 40 volontari attivi, 38 Donatori Sangue, 60 giovani e altrettante famiglie, significa aver creato e mantenuta una realtà culturale e sociale importante per tutti, che deve essere tenuta in considerazione per chi vuole veramente la valorizzazione e il benessere di Porto Azzurro e dell’Isola d’Elba…”

 Giovanni Aragona     Porto Azzurro   17 Dicembre 2000   (15° anno di Fondazione P. Assistenza P. Azzurro)