Tag Archives: isola delba

Ambulanze all’Elba, un servizio da rivedere

Ambulanza pubblica assistenza porto azzurro PA8 isola d elba

Il Servizio ambulanza all’Isola d’Elba va rivisto, riorganizzato e finanziato.

Si continua con i tagli alla Sanità al nostro Ospedale che coinvolgono strutture di reparto, con meno esami e personale ridotto al minimo. Si indirizza i pazienti ad andare fuori Elba per terapie o ricoveri vari con notevoli sacrifici e spese per i familiari che accompagnano il loro malato e aumentano quindi anche i trasporti con ambulanza che non vengono più rimborsati dal servizio sanitario regionale.

Desidero mettere anche in evidenza un servizio di cui nessuno parla, ma è altrettanto importante e indispensabile per tutti noi elbani, cioè il trasporto ordinario del malato con ambulanza e dell’infortunato in emergenza 118 che da ogni paese dell’Isola d’Elba viene gestito e diretto verso l’ospedale elbano o fuori dall’Isola d’Elba. Per fare questo ci sono fortunatamente 15 Associazioni di volontariato (Pubbliche Assistenze, Misericordie e Croce Rossa) che durante il giorno e la notte si attivano in base alle loro disponibilità di volontari per garantire questo servizio indispensabile per residenti e migliaia di turisti durante la stagione estiva.
Se chiedessi agli elbani e… anche ai Sindaci …“vi siete mai chiesti come “vanno avanti” queste associazioni di volontariato; chi è che garantisce l’ acquisto delle ambulanze, le attrezzature, il personale “vestito” a norma di Legge, chi copre le spese di fornitura e gestione dei presidi sanitari per essere sempre in regola… ” Sono sicuro che la maggior parte di Voi risponderebbe, “…ma come, non siete sostenuti dal Comune? dallo Stato, dalla Regione, dalla Asl ? …”
Personalmente posso dire che dopo 32 anni di Presidenza della Pubblica Assistenza Porto Azzurro, il servizio ambulanza è cambiato molto da quando è entrato il 118 all’Elba (1997). Da un semplice impegno di volontari di allora che in caso di necessità ci si ritrovava …”alla buona” per trasportare il paziente; oggi è richiesta dal sistema 118 (giustamente), la disponibilità immediata di soccorritori con una preparazione formativa accertata, con notevoli responsabilità personali e associative che aumentano di giorno in giorno oltre ad evidenti spese economiche a carico delle stesse associazioni.
Abbiamo 12 o 24 ore di servizio 118 da “coprire” moralmente nei confronti del nostro paese, anche se non obbligati in quanto il nostro impegno è volontario in base alla legge 266/91 ma è tuttoggi senza una convenzione specifica, senza alcun contributo di stand-By di disponibilità. Esiste il solo rimborso per l’ eventuale servizio effettuato che si basa però su tariffe regionali del 2008 e mai aggiornate e un “grosso” contributo di spesa che corrisponde a 0,35 centesimi di Euro l’ora ( si, avete letto bene, 0,35 centesimi orari). Quanti aumenti in tutti i settori si sono registrati da quegli anni e quindi sopportati solo dalle nostre associazioni?
Visto che è in fase di rivalutazione e organizzazione del servizio sanitario di emergenza da parte della nuova Azienda Usl Toscana Nord Ovest di cui l’Elba fa parte, è opportuno sollecitare quanto prima una discussione e un accordo per una nuova organizzazione del trasporto sanitario con ambulanza all’Isola d’Elba, che tenga conto del territorio, delle sue difficoltà, delle possibilità operative delle associazioni in base alle necessità che la stessa Usl richiede e sia stipulata una apposita Convenzione nel rispetto e riconoscimento di tutte le associazioni elbane inserite nel sistema di trasporto socio-sanitario in base alla legge Regionale n° 70 del 2010.
Occorre che tale situazione sia a conoscenza dell’opinione pubblica e anche dei Sindaci (primi responsabili della sanità e Sicurezza dei propri cittadini) affinché siano intraprese le dovute azioni per conoscere e discutere le varie problematiche delle associazioni sul servizio ambulanza ordinario e 118 all’Isola d’Elba; che la Conferenza dei Sindaci stia vicina quindi anche alle nostre associazioni, con fatti concreti, che riconosca il nostro operato, collaborando per superare i problemi, sostenere e valorizzare il servizio di trasporto sanitario con ambulanza e sociale attrezzato, prima che il servizio “arrivi al collasso organizzativo” ed essere “sospeso” conseguenzialmente in determinati orari della giornata a danno purtroppo della popolazione e dei turisti della nostra Isola d’Elba.

Giovanni Aragona Pubblica Assistenza Porto Azzurro

Volontariato è…

Formazione Pubblica Assistenza Porto Azzurro

Sono oltre 5 milioni le persone di ogni età che in Italia fanno Volontariato. Singolarmente o meglio aderenti ad associazioni no-profit di ogni tipo, collaborano con il loro tempo libero libero per aiutare il loro Prossimo, dai bambini agli anziani. Salvaguardia dell’Ambiente, delle architetture locali e nazionali, assistenza ai malati, al trasporto disabili. Negli ospedali in mezzo ai malati per un semplice conforto, nelle emergenze in caso di catastrofi e negli incendi boschivi.

Anche tu puoi fare qualcosa, senza obbligo di tempo, senza impegni che non siano alla tua portata. Se veramente vuoi amare gli altri, non trovare la scusa “io non ho tempo” perchè il tempo si trova sempre e grazie al Volontariato puoi vivere insieme a persone che condividono insieme a te le tue passioni, il tuo tempo libero le tue speranze per gli altri.

In un Mondo difficile come questo di oggi dobbiamo avere sempre speranza per il futuro, per i nostri figli soprattutto. E tu, puoi fare molto nel tuo piccolo ma grande gesto diventando volontario.

Informati presso la nostra Pubblica Assistenza Porto Azzurro per avere tutte le indicazioni per diventare volontario.

Nuovo Consiglio Direttivo della Pubblica Assistenza

Consiglio Direttivo della Pubblica Assistenza Porto Azzurro

ELETTO IL  NUOVO CONSIGLIO DIRETTIVO DELLA PUBBLICA ASSISTENZA PORTO AZZURRO

Giovanni Aragona riconfermato Presidente e tante Commissioni di lavoro per potenziare l’attività della associazione portoazzurrina

In questo periodo la Pubblica Assistenza Porto Azzurro è stata coinvolta nella Assemblea dei Soci annuali e nelle votazioni del nuovo Consiglio Direttivo che durerà in carica fino al 2020.  L’Assemblea dei Soci e dei volontari ha discusso e approvato il REFA (rendiconto finanziario annuale) del 2015 che ha visto l’associazione porto azzurrina impegnata in spese extra per l’acquisto della nuova ambulanza medica per il 118 per circa 78mila Euro, cifra interamente coperta grazie allo sforzo economico dei Soci e Volontari svolto inizialmente dal Rendiconto 2014 e continuato nel 2015 che  poi grazie ad Enti privati, Associazioni, commercianti è stato possibile il raggiungimento del traguardo della nuova ambulanza.  Grazie a queste misure di “controllo spese” il bilancio registra un un attivo di 10.960,61 Euro riversato nella attività del 2016.  Soddisfazioni tra i Soci, Volontari e dello stesso Presidente per il lavoro di previsione svolto, in quanto è difficile vedere associazioni al tempo d ‘oggi che chiudono il Bilancio in attivo.

Si sono svolte anche le elezioni del nuovo Consiglio Direttivo a cui hanno partecipato 27 volontari  e 107 Soci che hanno proclamato i nuovi dirigenti: Presidente riconfermato Giovanni Aragona; Vice presidente la giovane Nicol Realini Uggeri; Segretario e Responsabile Sanitario, l’infermiere Daniel Aragona.

Inoltre sono state confermate le commisioni di lavoro con altrettanti componenti del nuovo Direttivo.

– Centro Formazione e addestramento Volontari: Daniel Aragona e Mirko Forti;
–  Commissione Sanità e 118: Giovanni Aragona, Nicol Realini Uggeri e Daniel Aragona;
– Protezione Civile e AIB: Nerio Realini Uggeri, Angelo Reale;
– Servizio Sociale: Nicol e Nerio Realini Uggeri, Claudio Auditore, Angelo Reale;
– Donatori Sangue ANPAS : Maura Rocco ;
– Servizio Civile Nazionale e Regionale: Nicol Realini Uggeri ;
– Attività ricreative, manifestazioni per sensibilizzazioni al volontariato e autofinanziamento: Marco Galletti, Maura e Daniela Rocco, Claudio Auditore;
– Rapporti con ANPAS Regionale e Nazionale, Coordinamento ANPAS Elba, Associazioni, USL e Comuni:  Giovanni Aragona, Nicol Realini Uggeri, Daniel Aragona;
– Responsabili di sede, abbigliamento, attrezzature e medicinali: Mirko Forti, Marco Galletti, Daniela e Maura Rocco;
– Amministrazione Contabilità conteggi USL (TS1): Nicol Realini Uggeri;
– Coordinamento servizi giornalieri: Giovanni Aragona;
– Ufficio Stampa, sito web e comunicazioni sui Social: Giovanni e Daniel Aragona.
Buon Lavoro ai nuovi Coordinatori !

Visita anche la nostra pagina facebook : Pubblica Assistenza Porto Azzurro

Il Video della Festa dei 30 anni

Il video della Festa per la Pubblica Assistenza Porto Azzurro per i suoi 30 anni di attività, grazie a Teleelba.

Continua la raccolta per la nuova ambulanza

Ambulanza pubblica assistenza porto azzurro PA8 isola d elba

CITTADINI E OPERATORI ECONOMICI PER LA NUOVA AMBULANZA

C’è una gara di solidarietà tra i cittadini di Porto Azzurro per contribuire all’acquisto della nuova ambulanza della Pubblica Assistenza Porto Azzurro. In questi giorni alcune nostre volontarie in divisa sono in giro per i negozi e operatori turistici per raccogliere fondi per l’acquisto del nuovo mezzo di soccorso e vediamo che la risposta è positiva. “…Sarà veramente l’ambulanza di Porto Azzurro…”, commenta Giovanni Aragona, Presidente della Pubblica Assistenza. Alla raccolta fondi sono stati abbinati dei “premi” anche di alto valore, offerti dai commercianti locali che hanno “accentuato” il desiderio di offrire il contributo pro-ambulanza.

La cifra per la nuova ambulanza che ha un costo di 75mila Euro è in parte raggiunto. La spinta principale è stata offerta dalla Fondazione Livorno che ha collaborato con un importo di 25.000 Euro, segue dal rendiconto 2014 e primo tesseramento 2015, l’importo di 30.000 Euro (dei Soci e Volontari), un contributo di 3000 Euro da parte della Società Eurit srl, la collaborazione della Pro-loco Porto Azzurro per 800 Euro, l’importo del “5×1000” per 1200 Euro. Raccolti quindi 60mila Euro e in queste settimane e nei mesi estivi, continuando la raccolta fondi, si pensa di raggiungere la cifra totale per il pagamento del nuovo mezzo di soccorso.

La nuova ambulanza 118 è quasi pronta ed è un mezzo realizzato con le ultime norme Europee, indispensabile per continuare la nostra attività di soccorso di emergenza e importante per Porto Azzurro e paesi vicini in quanto, da quando c’è il “118”, non esistono più “confini” nella emergenza, quindi possiamo essere chiamati ad intervenire in ogni parte dell’Isola d’Elba o effettuare anche servizi urgenti e ordinari in Continente.

Invitiamo ancora chi lo desidera di contribuire al raggiungimento della cifra rispondendo positivamente alla raccolta fondi, oppure è possibile anche on line, tramite carta di credito o PayPal cliccando il “link” sotto questo articolo.

La Pubblica Assistenza Porto Azzurro ringrazia tutti coloro che stanno collaborando per la riuscita della iniziativa e invita a seguire il profilo face book o il sito ufficiale www.portoazzurrosoccorso.it per il rendiconto ufficiale della iniziativa.

contribuite alla Pubblica assistenza porto azzurro

Contributo on line per nuova ambulanza