Tag Archives: prociv

Corso Volontari della Protezione Civile

Volontari Protezione Civile Pubblica Assistenza Porto Azzurro

Si è svolto Sabato 8 e Domenica 9 Aprile il 2° Corso per Volontari per la Protezione Civile per la partecipazione alla Colonna mobile Regionale Toscana e Nazionale.

In questo Corso hanno partecipato anche otto nostri giovani volontari che hanno frequentato le lezioni con interesse e arrivando al risultato finale.

Il Corso richiesto dal Coordinamento ANPAS dell’Elba ha voluto “brevettare” circa quaranta volontari di tutte le associazioni dell’Isola d’Elba sollecitando una unica organizzazione elbana pronta per ogni evenienza sia locale, Regionale e Nazionale in collaborazione con l’ Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze.

Il Corso  è stato illustrato con buone tecniche di Formazione da Salvino Gangi e Fabrizio Paoletti dell’ANPAS-Protezione Civile riuscendo a far comprendere ai volontari le dovute riflessioni sul sistema di emergenza in Italia. Statistiche e spiegazione sui principali eventi di allarme succeduti nel tempo che hanno fatto capire l’importanza del settore della Protezione Civile dalla prevenzione, dall’intervento e dal dopo-emergenza.  Si è parlato anche di Piani Comunali, Provinciali e Regionali di Protezione Civile dove è stato evidenziato (anche per noi all’Isola d’Elba) che molti Comuni non hanno ancora una struttura ufficializzata e relativa organizzazione PROCIV a salvaguardia della popolazione.

I volontari sono stati partecipi della realizzazione di una emergenza con le varie procedure previste per legge sia per l’associazione di loro competenza e il disbrigo delle pratiche dal momento dell’allarme dal codice BIANCO, AL VERDE, ARANCIO e ROSSO per la partenza sulla zona colpita.

Ottimo il rapporto con i Formatori ANPAS Salvino e Fabrizio che hanno coinvolto i corsisti alle varie pratiche di autodisclipina e relativa responsabilità sull’emergenza partecipando a veri set pratici per approfondire l’unità di Gruppo operativo.

Sotto la visione di Giampaolo Paoletti Referente della Zona ANPAS dell’Elba del settore e la presenza del nostro presidente Giovanni Aragona, la Pubblica Assistenza Porto Azzurro ha il suo 1° Gruppo di volontari PROCIV con Marco Galletti, Mirko Forti, Federico Tessieri, Maura Rocco, Jacopo Fanetti, Gianmarco Marsilio e Nicholas Aragona.

 

Nuovi operatori AIB all’Isola d’Elba

Corso aib isola d'elba Pubblica assistenza porto azzurro1

Si sono conclusi i 2 Corsi Base AIB del C.V.T. All’Isola d’ Elba
Tanti giovani in difesa del Patrimonio naturale della nostra isola.

La lotta contro gli incendi boschivi all’isola d’Elba avrà nuovi operatori attestati di livello Base divisi nelle varie associazioni dell’Isola. I Corsi si sono svolti nell’Isola nel mese di Aprile e Maggio. Sono stati organizzati dal C.V.T (Coordinamento Volontari Toscani), l’organismo che riunisce le varie associazioni di volontariato che si occupano di prevenzione e lotta contro gli incendi boschivi in Toscana. Del C.V.T. ne fanno parte associazioni come le Pubbliche Assistenze, le Misericordie, la Racchetta, la Vab ecc.. altre associazioni locali di competenza territoriale in varie zone della Regione. I due Corsi base AIB all’Elba sono stati diretti da Giampaolo Paoletti Formatore AIB Regionale del C.V.T. Complessivamente 36 ore di lezioni di teoria in aula per conoscere oltre ai vari regolamenti operativi e le figure di coordinamento in caso di incendio boschivo, oltre alle esercitazioni pratiche con i mezzi mobili e l’uso di attrezzi manuali, oltre all’esame finale che ha “diplomato” i 32 nuovi Operatori Base per l’ antincendio boschivo all’Isola d’Elba.
Corso aib isola d'elba Pubblica assistenza porto azzurro2Adesso i nuovi “salvaboschi” volontari potranno intervenire sugli incendi con le loro rispettive associazioni, per un anno, affiancati dagli Operatori AIB Regionali, dopodiché potranno effettuare il Corso ufficiale di Operatore AIB Regionale presso la Scuola Antincendio boschivo della Regione Toscana a La Pineta di Tocchi in provincia di Siena.
Questi i nuovi Operatori AIB dell’Isola d’Elba: Gianluca Congedo, Gianfranco Natter, Alessio Parrini, Davide Danesi, Nausica Tegas, Alessio Taddei, Alessio del Vito, Maurizio Regine, Maura Rocco, Angelo Reale, Daniela Rocco, Matteo Pintus, Giacomo Reale, Gavino Pintus, Andrea Luzzetti, Stefano Luzzetti, Asalomei Laura, Alessandro Ciucciarelli, Emma Feole, Gabriella Arustei, Giovanni Aragona, Luca Mariani, Sabina Calvaccio, Luca Tovoli, Vadim Mititelu, Moreno Cignoni, Gianmarco Romeo, Tommaso Ferrini, Valentina Barghini, Patrizia Pagnini, Davide Bulgarelli, Manuela Puliafito.

Giovanni Aragona per AIB E PC ANPAS Isola d’ ELBA

Stende la scritta IRENE TI AMO

Stende la scritta IRENE TI AMO sul Monte della Croce e minaccia il salto nel vuoto

Un episodio singolare e fortunatamente fino adesso senza il tragico sviluppo annunciato è accaduto nella tarda mattinata di Giovedì 18 Dicembre a Porto Azzurro.

Erano circa le 12,30 quando un gruppo di operai di una ditta edile che stavano lavorando all’esterno di una abitazione proprio sotto la collina che sovrasta l’abitato cittadino, hanno sentito le urla di un uomo che minacciava di suicidarsi gettandosi in un dirupo dalla cima della “Croce” sul monte simbolo di Porto Azzurro.
Inoltre il misterioso protagonista della vicenda, dopo la sua strillata minaccia di togliersi la vita saltando nel vuoto, srotolava sulla vegetazione della collina un lenzuolo con la scritta “Irene ti amo”.
Gli operai non riuscendo ad individuare l’esatta ubicazione dell’uomo e impossibilitati a parlargli, hanno chiamato il Comando Carabinieri di Porto Azzurro ed i Vigili Urbani, ai quali hanno descritto l’accaduto.
I Carabinieri con un loro fuoristrada sono riusciti a portarsi rapidamente in zona, ma pur ritrovando il lenzuolo sul quale era tracciata la romantica scritta non rinvenivano traccia alcuna di chi lo aveva esposto.
Temendo il peggio veniva quindi deciso di effettuare una perlustrazione dell’area sottostante il dirupo.
L’operazione era compiuta da una squadra di Protezione Civile della Pubblica Assistenza Porto Azzurro. Coordinandosi con i Carabinieri il responsabile P.C. Nerio Realini e la volontaria Giulia Galletti, battevano a piedi il perimetro della collina mentre altri volontari perlustravano minutamente la zona con binocoli, ed una squadra rimaneva pronta ad intervenire per un eventuale servizio di emergenza sanitaria.
La ricerca è continuata fino alle 15,30 intorno alla collina, lungo i sentieri pedonali di trekking, nella zona della Valle del Monserrato, ma del deluso spasimante neppure l’ombra. Lo striscione veniva recuperato dai volontari della Pubblica Assistenza Porto Azzurro, probabile che a quel punto la invocata “Irene” avesse già ricevuto il messaggio amoroso.

Una base operativa per la Protezione Civile

11/04/2004 – Si è svolto Giovedì scorso il Consiglio Direttivo della Pubblica Assistenza Protezione Civile Porto Azzurro nel quale sono state illustrate le varie iniziative da intraprendere per la prossima stagione estiva in particolare il servizio AIB antincendio boschivo, che la stessa associazione aveva sospeso negli anni scorsi.
Il Presidente Giovanni Aragona ha illustrato il progetto presentato nel 2003 al Dipartimento Nazionale della Protezione Civile che sarà in discussione a Roma entro Giugno prossimo.
La realizzazione da parte della Pubblica Assistenza di Porto Azzurro di una base logistica del versante Elba Orientale denominata “Centro Emergenza Isola d’Elba”.
Una Centrale Operativa attiva 24 ore su 24 , un probabile coordinamento fra le associazioni di volontariato operative nel settore della Protezione Civile, che deve fare da invito e sollecito alle Amministrazioni comunali di prendersi in carico la responsabilità della Protezione Civile come previsto per legge, ma anche collaborare uniti per realizzare un progetto operativo comune che possa svilupparsi in tutti i settori da quello principale nella prevenzione degli incendi boschivi, a quello della ricerca della persone smarrite in montagna e in mare, alle alluvioni e alle frane, all’assistenza a manifestazioni pubbliche, alla formazione comune dei volontari , alla realizzazione dei piani comunali di Protezione civile, alla presentazione in base alle nuove normative dei possibili progetti per il reperimento di Fondi Finanziari regionali e Nazionali per la Protezione Civile.
Nel progetto della “Base di Protezione Civile volontaria” della Pubblica Assistenza Porto Azzurro, è richiesto al Comune di Porto Azzurro di poter usufruire di uno spazio per istallare alloggi per i volontari estivi, un magazzino materiale, un parco sosta per i mezzi, soprattutto per la stagione estiva in quanto nei quattro mesi da Giugno a Settembre si prevede di far confluire a turnazione volontari di associazioni del Continente per sopperire alla diminuzione dei volontari locali, impegnati nel lavoro estivo, ma anche per uno scambio di attività e quindi una importante azione di formazione fra più realtà organizzate di diverse parti d’Italia.
La Pubblica Assistenza Porto Azzurro ha inserito sulle proprie divise il nuovo simbolo della Protezione Civile Nazionale e aperto le adesioni della Squadra Ufficiale di Protezione Civile.
Possono partecipare tutte le persone dai 16 anni compiuti per la formazione e dai 18 anni per l’intervento diretto.
Per informazioni telefonare alla sede operativa della Pubblica Assistenza Porto Azzurro 0565/92.02.02.