Nuovo mezzo di trasporto polivalente

mezzo polivalente di trasporto della Pubblica Assistenza Porto Azzurro

Un nuovo mezzo di trasporto polivalente per la Pubblica Assistenza Porto Azzurro.

E’ una Dacia Duster appena “arrivata” nella sede di Piazza Eroi della Resistenza, 21 a Porto Azzurro.  Acquisto è stato possibile grazie all’impegno dei volontari della Pubblica Assistenza Porto Azzurro, dei Soci e dei Donatori Sangue Anpas.

Il nuovo mezzo definito Polivalente ci permetterà di continuare i numerosi trasporti per anziani, disabili, per il sociale, per i donatori e la  Protezione Civile.

Era importante arrivare a questo primo traguardo del 2018 in quanto il mezzo polivalente sostituisce l’automedica “portoazzurro7” andata in “pensione” per “anzianità” e per i numerosi chilometri effettuati dal 2002 ad oggi.

Porto Azurro 13 entra nel parco macchine della Pubblica Assistenza Porto Azzurro e aiuterà dividendosi il kilometraggio giornaliero dei numerosi servizi, con il pulmino Doblò Sociale e la Fiat Punto.

Ancora una soddisfazione per tutti e per il Presidente Giovanni Aragona che rivolgendosi ai tutti gli Amici della Pubblica Assistenza sottolinea l’importanza dell’acquisto. “…Quando vi chiediamo di partecipare al Tesseramento, alle nostre Raccolte finanziarie, alla scelta del 5×1000 per la nostra associazione, ……ecco i risultati… Diventare Soci della Pubblica Assistenza Porto Azzurro è importante per Porto Azzurro e per l’Isola d’Elba…”

Informazioni per ogni Trasporto Sociale al tel. 0565-920202 attivo 24 ore su 24.

 

Un Bilancio 2017 positivo

Bilancio 2017 positivo per la Pubblica Assistenza Porto Azzurro

Con l’inizio del nuovo anno si discute del Bilancio 2017. Anche la Pubblica Assistenza Porto Azzurro, una delle principali associazioni di volontariato elbane, impegnate nel sanitario 118, nel Sociale, nella donazione del Sangue e Protezione Civile, ha redatto il Rendiconto di attività 2017.

Lo ha approvato il Consiglio Direttivo nella seduta scorsa dove il Presidente Giovanni Aragona, ha illustrato il percorso annuale con le varie iniziative a garanzia dei servizi in collaborazione con la Asl Toscana Nord Ovest, il Comune di Porto Azzurro,  e i  numerosi servizi ai Soci.

Sono proprio i trasporti per i Soci che sono aumentati, anche per fuori Elba, segno che tante visite e trattamenti non vengono più garantite dal servizio Sanitario Regionale, con notevoli spese aggiuntive per pazienti e cittadini elbani.

L’impegno dei volontari a garantire l’emergenza è stato indispensabile; coprire turni 12 ore al giorno per tutto l’anno giorno e notte,  è difficile soprattutto perchè il nuovo sistema di emergenza 118 può chiamare l’ambulanza disponibile non solo per Porto Azzurro, ma anche per le varie zone dell’Isola d’Elba. Ecco quindi che durante il giorno e soprattutto la notte si parte per Capoliveri, Portoferraio, Lacona, Rio , ed è capitato anche a Campo nell’Elba. “…Una situazione che deve cambiare, commenta il Presidente Aragona, in quanto le associazioni per la loro disponibilità e organizzazione non ricevono alcun contributo fisso, ma solo per servizio effettuato con rimborsi che risalgono al 2008/2010…”.

Ci si aspetta dalla Regione Toscana e dalla Direzione della Asl Toscana Nord Ovest l’attivazione quanto prima dei famosi PET StandBy che permetteranno al 118 di avere ambulanze sempre disponibili per convenzione e alle associazioni almeno un contributo sicuro per far fronte alle principali spese di gestione.

Malgrado le difficoltà operative, per la Pubblica Assistenza Porto Azzurro i servizi da effettuarsi sono stati coperti sia nel settore 118 che nel Sociale.

Anche nel settore della Donazione del Sangue come Gruppo ANPAS, insieme alla Pubblica Assistenza Capoliveri e la Pubblica Assistenza di Rio Marina si sono accentuate nuove donazioni di sangue e di plasma.

Numerose anche le assistenze con ambulanza e mezzi mobili in occasione di manifestazioni pubbliche e gare agonistiche che per legge devono indicare e garantire sicurezza per eventuali emergenze.

Tutta una attività organizzata giorno per giorno per tutto l’anno che malgrado tutto,  ci ha permesso di chiudere il R.E.F.A. Rendiconto Economico Finanziario annuale con un attivo di circa 25mila Euro che saranno reinvestiti nell’attivà 2018, tra cui si registra un acquisto immediato di un mezzo per il Trasporto polivalente per il Sociale e la Protezione Civile.

Un Grazie da parte del Presidente Giovanni Aragona ai volontari, ai dipendenti e a tutti coloro Soci e non, che ci sono stati vicini in questo ultimo anno, e un Buon Lavoro per il 2018 per offrire ancora sicurezza e aiuto alla popolazione dell’Isola d’Elba e ai suoi turisti.

Ufficio stampa Pubblica Assistenza PortoAzzurro

Un Concorso ANPAS per la donazione del Sangue

donatori sangue anpas

Un Concorso ANPAS per giovani “registi” in favore della donazione del Sangue.

L’ANPAS Toscana che riunisce le Pubbliche Assistenze Toscane nella Regione Toscana, al fine di una maggiore diffusione della cultura per la Donazione del Sangue, organizza il ” Dai Sangue Day “, evento finalizzato per valorizzare e far conoscere alla popolazione l’importanza della Donazione del Sangue.

La sede regionale delle Pubbliche Assistenze ha deciso quest’anno di rivolgersi ai giovani dai 18 ai 30 anni, ritenendo gli stessi fondamentali per garantire il ricambio generazionale dei donatori di sangue.

L’evento prevede un Concorso rivolto agli autori,  giovani dai 18 ai 30 anni,  di brevi video realizati con lo scopo di raccontare l’importanza della donazione del sangue.             I video potranno essere realizzato da una sola persona o da gruppi.

I video saranno valutati da una giuria scelta da Anpas, composta da due esperti di comunicazione ed un rappresentante di Anpas Toscana, il giudizio della giuria è insindacabile. I video saranno valutati in base alla qualità, l’originalità e l’attinenza al tema dato.

Gli autori e i produttori rispondono del contenuto delle proprie opere e dichiarano, con l’iscrizione, di avere adempiuto ogni obbligo nei confronti di terzi derivante da diritti d’autore, anche relativamente alla musica utilizzata.

I video dovrano avere una durata minima di 30 secondi e massima di 1 minuto.

La candidatura è subordinata alla compilazione della scheda d’iscrizione online presente sul sito www.anpastoscana.it

I video dovranno essere caricati nella  piattaforme video “Youtube” con link privato ed eventuale password da indicare sulla scheda d’iscrizione. I video dovranno essere in formato  MPEG-4.

Le domande di iscrizione dovranno essere inviate entro le ore 12:00 del  20/02/2018 all’indirizzo:  donazionesangue@anpastocana.it .

 Premiazioni

Le premiazioni saranno svolte durante il  “Dai Sangue Day” il 10/03/2018, presso la sede di Anpas Toscana a Firenze.

A tutti i partecipanti sarà donata la maglietta dell’evento.

Saranno premiati i primi tre video:

3° premio targa ricordo e premio in denaro di euro 300,00

2° premio targa ricordo e premio in denaro di euro 500,00

1° premio targa ricordo  e premio in denaro di euro 700,00

I primi tre video saranno visibili sul sito di Anpas Toscana  e presentati all’assessore alla Sanità della Regione Toscana, qualora venissero ritenuti interessanti potranno essere inseriti sul sito della Regione.

Maggiori informazioni presso i Gruppi Donatori Sangue ANPAS delle Pubbliche Assistenze toscane e all’Isola d’Elba presso la Pubblica Assistenza Porto Azzurro tel. 0565-920202, Pubblica Assistenza Capoliveri tel. 0565-967070, e Pubblica Assistenza di Rio Marina tel. 0565-962517.

Informazioni per tutta la toscana al link:  Pubbliche Assistenze Toscane donazione Sangue ANPAS

 

Tesseramento 2018

Tesseramento Soci Pubblica Assistenza Porto Azzurro

Insieme possiamo aiutare tante persone!

Il Tesseramento 2018 è iniziato per la Pubblica Assistenza Porto Azzurro.

L’associazione di volontariato dell’Isola d’Elba impegnata nei settori di emergenza 118, trasporti in ambulanza, servizio Sociale, Protezione Civile e Donatori Sangue, invita i cittadini ad aderire al proprio Tesseramento 2018 annuale al fine di una migliore organizzazione che possa sviluppare al meglio le sue potenzialità organizzative nei vari settori.

L’attivita’ della nostra associazione si avvale dei contributi che ogni anno pervengono dai Soci, dai semplici cittadini, dalle Convenzioni in atto, e da attività marginali connesse non commerciali.   Questa associazione deve “faticare” per arrivare a coprire le spese per mantenere il servizio.  La Pubblica Assistenza Porto Azzurro si avvale per la sua attività esclusivamente di personale volontario e di un solo dipendente a garanzia dei servizi esterni.

Diventari Soci della Pubblica Assistenza Porto Azzurro:

Per sostenere le spese per la gestione della Pubblica Assistenza è possibile aderire al Tesseramento 2018 e diventare SOCI, tramite quote annuali sociali.  Per il 2018 sono indicate: per il Socio Ordinario singolo da Euro 25,00. 

Dopo la presentazione della Scheda Sociale, le quote sociali possono essere versate tramite i conti correnti bancari sotto indicati o anche tramite PayPal  on line cliccando il bottone PayPal .

  • Cod. IBAN: IT71K0503470731000000123994 sul conto bancario Banco Popolare intestato a: Ass.Pubblica Assistenza Protezione Civile Porto Azzurro ONLUS – Piazza Eroi della Resistenza 21 -57036 Porto Azzurro LI. 
  •       Cod. IBAN: IT11 H076 0113900000011404571 sul conto Bancoposta o bollettino postale intestato a Pubblica Assistenza Protezione Civile Porto Azzurro ONLUS – Piazza Eroi della Resistenza 21 -57036 Porto Azzurro LI.

Con Carta di Credito o conto PayPal:  

 

 

Le quote associative, le attività a pagamento rimborso spese, sono finalizzate unicamente all’autofinanziamento delle iniziative ed alla copertura delle spese sostenute dall’Associazione nel raggiungimento degli obiettivi statuari e comunque, non rappresentano per l’Associazione una fonte di lucro.

Maggiori Informazioni presso tel. 0565-920202, su Facebook alla nostra pagina dedicata o sul sito principale: www.portoazzurrosoccorso.it

Il Consiglio Direttivo

Auguri di Buon 2018

logo della Pubblica Assistenza Porto AzzurroUn felice anno nuovo per tutti.  Siamo arrivati anche alla fine del 2017 e come ogni anno si tirano le somme di quello che abbiamo fatto come Pubblica Assistenza Porto Azzurro.

E come ogni volta per l’anno passato si tiene conto delle cose che non abbiamo potuto fare (non per colpa nostra). Sono tante le idee e progetti, ma poi bisogna stare con i “piedi per terra” senza protagonismi e saper riflettere, al fine di valutare cosa è possibile fare nel 2018.
Le difficoltà di personale, le poche entrate finanziarie, la burocrazia che ha invaso anche le nostre associazioni, fanno si che oggi, anche nelle nostre piccole realtà siano un “blocco” a tanti progetti.
Malgrado tutto, personalmente dopo aver organizzato ufficialmente il primo servizio ambulanza a Porto Azzurro dal 1988, posso dire di aver “trasportato” e aiutato, insieme ai miei volontari, oltre 25mila persone non solo di Porto Azzurro ma anche degli altri comuni dell’ Isola d’Elba e tanti turisti, ricevendo apprezzamento e fiducia nel nostro servizio.
E’ questo che ogni fine anno ci porta ad andare avanti e fare sempre meglio e di più. Magari con la speranza di una maggiore collaborazione e riconoscenza dei cittadini e con più forza dai chi ci amministra a livello locale ed elbano.
Il 2018 non è ancora arrivato, ma già abbiamo numerosi progetti da “sviluppare” per una maggiore assistenza socio-sanitaria e sicurezza di Protezione Civile.
Ci sarà da “capire” la nuova Riforma del Terzo Settore” che ci coinvolgerà come associazioni di volontariato, che ancora una voltaci burocratizza ancora di piu con pochi diritti, ma tanti doveri e ulteriori responsabilità.
Sollecitare la Regione Toscana e relativa USL Nord Ovest di mettere in atto la dovuta organizzazione del trasporto sanitario con l’inserimento degli Stand-by e una più giusta turnazione tra tutte le associazioni dell’Isola d’Elba che riconosca il valore di ognuna anche nel proprio limite organizzativo, in quanto comunque, sempre ” volontariato” e non associazioni da “spremere” per il servizio o delegando in esclusiva responsabilità ai volontari e associazioni.
In qualità di Consigliere Regionale Anpas vedo ogni volta quante problematiche e quanto c’è da lottare con la Regione e organi preposti alle decisioni in difesa delle associazioni e di quello che facciamo ogni giorno.
Il sistema del trasporto sanitario emergenza 118 e ordinario sarà cambiato e spetta a noi che siamo il primo “contatto” con i pazienti del territorio, fare in modo di affrontare, segnalare, discutere nella speranza che, le Autorità preposte di dovere trovano le migliori soluzioni. Speriamo!
Ritornando alla nostra Pubblica Assistenza Porto Azzurro vorrei ringraziare veramente tutti i volontari della associazione che ogni giorno e notte si prodigano per garantire il servizio di ambulanza di emergenza 118 e i vari servizi ordinari, il trasporto sociale, la donazione del Sangue ANPAS, la Protezione Civile e poi tanta formazione e pratica perchè oggi essere Soccorritore significa “crederci” in quello che si fa e dimostrare, malgrado tutto, di AMARE LA VITA DEGLI ALTRI !
Auguri a tutti, ci vediamo nel 2018
Il Presidente Giovanni Aragona